Estensione Classe di Merito alla Seconda Auto

Legge Bersani classe di merito seconda auto

Classe di Merito Seconda Auto

Nel caso in cui un assicurato stipuli una Polizza RCA su un nuovo veicolo della stessa tipologia di quello precedentemente assicurato, la compagnia di assicurazione non può applicare una classe di merito più sfavorevole rispetto a quella risultante nell’ultimo attestato di rischio del contraente.

Questo è quanto stabilito dalla legge 40/2007 (Legge Bersani), che ha convertito in legge il Decreto Legislativo 7/2007 del 02/02/2007 (meglio conosciuto con il nome di Decreto Bersani Bis), entrata in vigore il 3 Aprile 2007.


Ecco il testo della legge:

Legge 2 aprile 2007, n. 40
“Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 31 gennaio 2007, n. 7, recante misure urgenti per la tutela dei consumatori, la promozione della concorrenza, lo sviluppo di attività economiche e la nascita di nuove imprese”
Art. 5, n. 2. _ All’articolo 134 del codice delle assicurazioni private di cui al decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, sono aggiunti, in fine, i seguenti commi:
4-bis. L’impresa di assicurazione, in tutti i casi di stipulazione di un nuovo contratto, relativo a un ulteriore veicolo della medesima tipologia, acquistato dalla persona fisica già titolare di polizza assicurativa o da un componente stabilmente convivente del suo nucleo familiare, non può assegnare al contratto una classe di merito più sfavorevole rispetto a quella risultante dall’ultimo attestato di rischio conseguito sul veicolo già assicurato.

Alcune considerazioni:

  • Il mantenimento della classe di merito bonus/malus più favorevole vale solo in caso di acquisto di un nuovo veicolo, e non in caso di rinnovo. Il veicolo acquistato può essere nuovo o usato.
  • Il veicolo acquistato deve essere dello stesso tipo del primo (ad esempio auto con auto, moto con moto, …). Ad esempio se ho una macchina e compro una moto, la regola non vale e il passaggio della classe di merito non avviene.
  • Il passaggio della classe di merito avviene anche per familiari e conviventi appartenenti allo stesso nucleo familiare (cioè risultanti sullo stesso Stato di Famiglia). Facciamo un esempio: se A possiede una macchina e sua moglie o la sua convivente B acquista una nuova auto, B può ottenere la classe di merito di A, se più conveniente. Lo stesso discorso vale se il figlio, che abita con il padre, si compra una macchina nuova intestata a se stesso. In questo caso può acquisire la classe di merito bonus / malus del papà.
  • I documenti richiesti dalle compagnie di assicurazione per il passaggio della classe di merito sono solitamente: il documento di circolazione del veicolo e il certificato di stato di famiglia.


Agomento: Legge Bersani Classe di Merito
Articolo pubblicato il 25 novembre 2010