Sanzioni per Frodi Assicurative nell’Attestazione delle Invalidità Derivanti da Incidenti (Art. 33 Liberalizzazioni)

Sanzioni Frodi Assicurative Invalidità (articolo 33 liberalizzazioni)L’articolo 33 del Decreto Liberalizzazioni, approvato dal Parlamento Italiano in data 22/03/2012 e diventato quindi legge, prevede l’inasprimento delle sanzioni per chi attesta falsi danni o li “gonfia” in seguito a sinistri stradali.

Ecco il testo definitivo.

Articolo 33 Sanzioni per frodi nell’attestazione delle invalidità derivanti da incidenti
1. All’articolo 10-bis del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, sono apportate le seguenti modificazioni:
a) al comma 1:
1) la parola: «micro-invalidità» è sostituita dalla seguente: «invalidità»;
2) le parole: «di cui al comma 1» sono sostituite dalle seguenti: «di cui ai commi 1 e 3»;
b) dopo il comma 2 è inserito il seguente:
«2-bis. Ai periti assicurativi che accertano e stimano falsamente danni a cose conseguenti a sinistri stradali da cui derivi il risarcimento a carico della società assicuratrice si applica la disciplina di cui al comma 1, in quanto applicabile»; c) nella rubrica, le parole: «micro-invalidità» sono sostituite dalla seguente: «invalidità».
1-bis. Al primo comma dell’articolo 642 del codice penale, le parole: «da sei mesi a quattro anni» sono sostituite dalle seguenti: «da uno a cinque anni».



Agomento: Sanzioni Frodi Assicurative Invalidità Incidenti
Articolo pubblicato il 25 marzo 2012