Scatola Nera in Auto per Prevenire le Frodi RCA

E’ stato proposto l’obbligo di installazione di una scatola nera nelle vetture di nuova immatricolazione per prevenire le frodi RC Auto.

Scatola Nera AutoIl 3 novembre 2010 l’amministratore delegato di Ina Assitalia Fabio Buscarini, a nome delle Generali, ha proposto alla commissione Commercio e Turismo del Senato l’introduzione di una scatola nera da inserire in tutte le vetture di nuova immatricolazione.

Lo scopo delle polizze con scatola nera sarebbe quello di registrare i dati essenziali della circolazione dell’auto, scoraggiando indebite richieste di risarcimento in caso di sinistro stradale.

La scatola nera è uno strumento collegato alla centrale operativa via satellitare, già disponibile, ma il cui utilizzo è attualmente facoltativo. Circa 1 milione di auto ne sono già dotate, e si stanno effettuando test anche per gli autotrasportatori.

La scatola nera ha una duplice funzione:
1. assistere l’utente quando si verifica un incidenete, segnalandolo alla centrale operativa la richiesta di aiuto
2. segnalare come si è svolto l’incidente. L’apparecchio è infatti in grado di verificae il luogo in cui si è svolto l’incidente e la velocità dell’auto al momento dell’incidente.

I dati raccolti dalla scatola nera vengono raccolti dalle centrali operative collegate tramite satellitare, vengono registrati, e possono essere usati come “prove” durante le sentenze. Pensiamo ad esempio ad una richiesta di risarcimento per distorsione della rachide cervicale (colpo di frusta). Se la scatola nera dimostra che il tamponamento è avvenuto ad una velocità molto bassa, potrebbe smentire quanto dichiarato dall’assicurato che ha richiesto il risarcimento.

Installazione e costo della scatola nera
Attualmente l’installazione sarebbe a carico della compagnia assicurativa, con addirittura uno sconto sulla polizza RC auto. I costi sono variabili e dipendono dai collegamenti con le centrali operative, che monitorano 24 ore su 24 il veicolo assicurato.

Privacy
L’assicurato deve fornire il consenso per la registrazione dei dati personali, visto che con la scatola nera è possibile conoscere tutti gli spostamenti dell’auto.



Agomento: Scatola Nera Auto
Articolo pubblicato il 7 novembre 2010